Android O: le novità del sistema operativo

Le novità per gli sviluppatori di APP della nuova versione di Android 0 che verrà rilasciata verso settembre 2017.

Come da tradizione, Google ha rilasciato in preview la nuova versione del sistema operativo che sarà chiamato, con la lettera successiva alla N, ossia la letter "O". Ancora non si è certi sull'effettivo nome completo che verrà usato, anche se alcuni ritengono non venga spezzata la tradizione di utilizzare nomi legati a dolci (biscotti Orion). Io direi che è tempo che gli sviluppatori di Android si mettano "a dieta"!

La prima domanda da farsi è: ha senso preoccuparsi di imparare le caratteristiche delle nuove API? La risposta è: dipende. Sì perché se la tua applicazione si basa su funzionalità di notifica messaggi, allora dovrai rivedere gran parte del tuo codice. Per tutte le altre funzionalità, direi che sono del tutto accessorie.

Per poter testare le nuove funzionalità, la prima cosa da fare è aggiornare Android Studio alla versione 2.4

Da qui potrai scaricare l'insieme dei componenti tramite il pannello SDK Manager. In particolare dovrai scaricare:

  • Android SDK Platform
  • Google APIs Intel x86 Atom System Image

Infine nella scheda "Tools", dovrai selezionare i seguenti elementi da installare:

  • Android SDK Build-Tools 26.0.0 rc1
  • Android SDK Platform-Tools 26.0.0 rc1
  • Android Emulator 26.0.0
  • Support Repository

UNa volta creato il tuo primo progetto Android, all'interno del file build.gradle, dovrai modificare le righe in modo che i parametri "compileSdkversion", "buildToolsVersion", "targetSdkVersion", abbiamo i seguenti valori:

android {
  compileSdkVersion 'android-O'
  buildToolsVersion '26.0.0-rc1'

  defaultConfig {
    targetSdkVersion 'O'
  }
  ...
}

dependencies {
  compile 'com.android.support:appcompat-v7:26.0.0-alpha1'
}

NB: Questi valori dovrai usarli sono in fase di sviluppo. Non appena uscirà la versione ufficiale, dovrai cambiarle.

Come sempre al rilascio delle anteprime di una nuova versione, ci saranno ancora molti bug da sistemare, ma a questo link, puoi comunque dare un occhio alle caratteristiche delle nuove API, soprattutto in riferimento agli argomenti qui sotto:

  • Nuove funzionalità di Notifica messaggi
  • Modalità "Picture-in-Picture"
  • Inclusione di font come risorsa e non più come assets
  • Icone personalizzabili
  • Finestra personalizzabile per ler cihieste di accoppiamento tramite Bluetooth
  • Aggiornamento al Content Provider per poter caricare grandi quantità di dati

Ti è servito un pò, l'articolo? Condividilo ADESSO sui social! Grazie :-)

Tipo: Pubblicato da: CorsoAndroid.it

Voto 3.7/5 basato su 123 Recensioni
© 2011-2017 CorsoAndroid.it - Tutti i diritti riservati. Corso Base Android per rompere il ghiaccio Creare app per android
NB: Tutti i marchi citati sono di proprietà dei rispettivi proprietari. Android is a trademark of Google Inc.